Home » Luglio – Settembre 2021 » Una cultura professionale per la polizia dell’Italia fascista

Una cultura professionale per la polizia dell’Italia fascista

cultura professionale per polizia cop

Home / Luglio – Settembre / Una cultura professionale per la polizia dell’Italia fascista

Una cultura professionale per la polizia dell'Italia fascista

Antologia de “Il magistrato dell’ordine” (1924-1939)

Nicola Labanca
Michele Di Giorgio

Collana: Fuori collana

Pagine: 523

Formato: 17×24 brossura

Uscita: Settembre 2021

Prezzo: 35,00

ISBN: 978-88-400-2181-2

Come si conciliò la cultura professionale della polizia con un regime totalitario come quello fascista? Quanto e come il fascismo cambiò la polizia?

Le fonti prodotte dalle istituzioni poliziesche – rapporti, relazioni, schedature ecc. – sono molto usate dagli storici. Ma troppo raramente questi si sono interessati alla vita della polizia come istituzione dentro il Ventennio.

Grande attenzione è tradizionalmente portata ad alcuni suoi reparti speciali (si pensi all’OVRA) ma ancora troppo poco ne sono stati oggetti di studio l’organizzazione, il funzionamento, il personale, le mentalità.

Mettere a disposizione dei lettori e degli studiosi un’antologia de “Il magistrato dell’ordine” – unica rivista scritta da funzionari di polizia per i poliziotti ad essere autorizzata dal fascismo – può dare un importante contributo a conoscere meglio come era fatto, e come era cambiato, uno dei fondamentali strumenti di controllo e di repressione del regime. Può aiutare anche a intendere attraverso quali continuità, e quali discontinuità, dalla polizia dell’Italia liberale si arrivò infine alla polizia della Repubblica e della democrazia.

Nicola Labanca insegna Storia contemporanea all’Università di Siena. È Presidente del Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche Storico-Militari.

Michele Di Giorgio è assegnista di ricerca in Storia contemporanea presso l’Università di Siena. È autore di Per una polizia nuova. Il movimento per la riforma della pubblica sicurezza, 1969-1981 (2019).

Acquista su:

Cosa ne pensi? Lascia un commento

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti