Home » Luglio – Settembre 2022 » Siberia. Un anno dopo

Siberia. Un anno dopo

Home / Luglio-Settembre / Siberia un anno dopo

Siberia un anno dopo

L’elaborazione del passato nella Germania comunista (1945-1953)

Daniela Alcívar Bellolio

Collana: La porta dei dèmoni

Pagine: 174

Formato: 13×19,5 brossura

Uscita: Luglio 2022

Prezzo: euro 16,00

ISBN: 978-88-400-2223-9

Siberia è “un’estensione bianca e aliena”: è questa la metafora usata dall’autrice per raccontare il profondo dolore causato da un aborto involontario, in cui ha prematuramente perso il suo bambino. Un dolore sordo, che si incarna nel corpo, ossessiona la mente, deforma la lingua, esprimendosi nella straziante contraddizione di un seno inutilmente gonfio di latte di fronte a un vuoto incolmabile.

Daniela Alcívar Bellolio squarcia così il velo della sofferenza e della morte senza filtri né addolcimenti, da una prospettiva intimamente femminile, quella di un io affranto alla ricerca di una luce. E lo fa con una scrittura sperimentale e coraggiosa, portandoci con sé fin nelle pieghe del paesaggio andino, tra Quito e Buenos Aires, dove il romanzo è ambientato.

Un grande successo editoriale sud americano, per la prima volta tradotto in italiano.

Daniela Alcívar Bellolio (Guayaquil, 1982), dopo un lungo periodo di studio a Buenos Aires, dove ha iniziato la sua attività di saggista, ha esordito in campo narrativo con Siberia (2018), ampliato l’anno dopo da Un año después, due testi, come ha scritto alla nostra Traduttrice, composti "dapprima in piena lotta con il dolore e al limite delle mie forze, dove poi la scrittura stessa mi ha generato energie e voglia di vivere … quasi una corrente di vita in lotta per farsi strada in mezzo alla disperazione."

Cosa ne pensi? Lascia un commento

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti